La cultura della Cambogia

Tradizioni, società, usi e costumi della Cambogia

Uno dei lati più interessanti della Cambogia è sicuramente quello culturale, tanto da attirare viaggiatori da ogni parte del mondo. La scoperta della cultura cambogiana è, infatti, un elemento non sottovalutare nel corso del tuo viaggio in questo meraviglioso paese del sudest asiatico.

La cultura cambogiana è inoltre molto varia, tanto da essere apprezzata anche da persone con interessi molto diversi: templi, siti archeologici e reliquie storiche ma anche il sorriso sulla faccia dei giovani monaci. Sono davvero tanti i motivi per esplorare la cultura della Cambogia, un elemento in più per un viaggio che non dimenticherai.

Cultura della Cambogia: le radici storiche

Secondo diversi studiosi, gli antenati dell’attuale popolo khmer sono arrivati nell’area dove oggi si trova il complesso archeologico di Angkor tra cinque e dieci mila anni fa, attratti dalle opportunità di pesca offerte dal lago Tonlé Sap.

Il primo contatto tra i khmer e gli indiani si ritiene invece essere avvenuto intorno al 100 d.c. durante la ricerca di rotte marittime pe raggiungere la Cina.

Da allora l’introduzione del buddhismo, innestatosi su di una precedente tradizione animistica khmer, ha caratterizzato la cultura cambogiana sino ai nostri giorni, dando origine ad una spiritualità come se difficilmente se ne trovano nel mondo moderno.

I valori

Le principali caratteristiche della cultura della Cambogia possono sembrare molto diverse da quelle della tipica cultura occidentale, eppure in qualche modo ci sono delle similarità. Per entrambe queste culture sono importanti famiglia, religione e tradizioni, ma questi aspetti della vita sono declinati in maniera diversa.

Famiglia

Nella cultura cambogiana la famiglia e la sua cura hanno una grande importanza, così come le relazioni con la famiglia allargata che è la comunità. Le relazioni anche al di fuori della famiglia sono considerate molto seriamente, quasi quanto quelle con i propri familiari più stretti.

Scorrere del tempo

La Cambogia è perlopiù un paese rurale, per questo il suo rapporto con il tempo è molto diverso da quello che si ha nelle società occidentali. Il pensiero cambogiano non ragiona tanto in termini di tempo, quanto di eventi posti all’interno della giornata, il tempo cambogiano è quindi variabile e non regolato dall’orologio.

Relazioni

Nella vita di ogni cambogiano le relazioni interpersonali sono fondamentali, tanto da essere un vero e proprio fattore sociale.

Le relazioni con gli altri dettano le priorità della vita quotidiana in Cambogia, al punto che il legame con gli altri può essere più importante di sé stessi e dei propri obiettivi individuali.

Fatalismo

La popolazione della Cambogia vive la vita con un certo senso di fatalità, ritenendo che l’azione del singolo non può cambiare più di tanto il corso degli avvenimenti nella vita di ognuno.

Questo porta ad una rassegnata accettazione delle cose, aspetto quasi incomprensibile per culture votate al progresso.

Uomini e donne

La struttura della famiglia cambogiana, è stata profondamente alterata durante il periodo in cui il paese è stato retto dai khmer rossi. Il regime al cui capo si trovata Pol Pot ha letteralmente decimato i nuclei familiari, motivo per cui una volta caduto il regime si sono costituite famiglie allargate in cui i sopravvissuti si sono stretti per darsi una mano.

Le conseguenze del drammatico periodo in cui la Cambogia si è trovata sotto il tallone dei khmer rossi, inoltre, vedono anche un alto numero di vedove trovatesi alle prese con la gestione di una dura quotidianità. Col tempo le cose cambieranno ma il dramma del passato è ancora vivo.

Il maschio è, in Cambogia, il capo legale della famiglia a cui deve provvedere per quanto riguarda i bisogni legati al cibo ed al riparo. L’uomo, inoltre deve far fronte a tutte le attività che richiedano forza fisica come la coltivazione dei campi, la cura del bestiame ed i lavori necessari per la ristrutturazione della casa.

Tuttavia, anche in seguito del triste recente passato del paese, hanno di fatto gli stessi compiti risultando però meno istruite degli uomini, non più del 20% delle donne cambogiane frequentano scuole e meno retribuite, dato che solo il 6% delle donne cambogiane risulta essere retribuite per il lavoro che svolgono.

Religioni in Cambogia

La religione cambogiana risulta, secondo diversi studi, essere stata profondamente influenzata dai mercanti indiani che, alla ricerca di rotte oceaniche verso la Cina, raggiunsero il Golfo di Thailandia.

Da qui la cultura indiana, con le sue credenze religiose, si diffuse nel Regno di Funan ossia il progenitore dell’odierna Cambogia, venendo poi integrata nel sistema religioso al tempo esistente dando vita ad una dimensione spirituale nuova.

Oggi le diverse religioni della Cambogia si riflettono nell’architettura del paese.

Buddhismo

Così come nel resto del sudest asiatico, il buddhismo è la religione principale del paese. Il 90% della popolazione cambogiana segue il buddismo di rito theravada, una religione tollerante, che non impone precetti e che non crede nell’esistenza di un essere superiore.

Induismo

Il buddismo arrivò in Cambogia all’incirca nello stesso tempo in cui arrivò il buddismo, divenendo una delle principali religioni del paese. L’importanza dell’Induismo per la Cambogia è simboleggiata, ancora oggi, da essere una delle religioni ufficiali del paese. Angkor War è ritenuto il tempio induista più grande del mondo.

Islam

Un’altra religione ufficiale in Cambogia è l’islam, i cui sono fedeli sono stati decimati al tempo di Pol Pot. Ciò nonostante, ancora oggi una parte non indifferente della popolazione del paese è di religione musulmana. I suoi aderenti spesso si recano in Malaysia per lo studio del Corano o in pellegrinaggio alla Mecca.

Cristianesimo

La religione cristiana è quasi del tutto assente in Cambogia, piccoli centri missionari si possono trovare a Battambang o Siem Reap dove, nei primi anni sessanta dello scorso secolo, vennero convertiti circa duemila cambogiani.

Arte e architettura

Nel corso dei turbolenti secoli della Storia cambogiana, i principi religiosi sono sempre stati un’ispirazione ed un punto di riferimento fondamentale per l’arte.

L’incontro tra il credo animista originario khmer e lo spirito religioso indiano hanno portato a dei capolavori artistici visibili ancora oggi nei templi e nei musei della Cambogia.

Un ambito artistico in cui questo incontro ha prodotto risultati particolarmente notevoli è la scultura, con le statue caratterizzata da grazia e bellezza.

Esempi di questo genere di opere d’arte, che ti daranno certamente un senso di tranquillità e coinvolgimento includono sia soggetti buddhisti che induisti.

Viaggiare in un villaggio cambogiano ti permetterà di vedere case non troppo dissimili da quelle dell’antica Cambogia, costruite prevalentemente in legno e rialzate dal suolo, con il tetto costituito da paglia o foglie di albero di cocco. Come nel mondo occidentale, l’architettura e la decorazione delle case in Cambogia indica il livello sociale del proprietario, tuttavia qui è un segno più di ricchezza che di potere politico. Le case più sfarzose erano costruite in legno più spesso ed avevano delle mattonelle a decorare il tetto. Interessante il fatto che realizzare una casa che non corrisponde al proprio stato sociale viene considerato deprecabile.

Abiti tradizionali

Un aspetto affascinante della cultura cambogiana è rappresentato dagli abiti tradizionali, spesso in seta dorata adornata con decorazioni uniche e tipiche della Cambogia. Potrai vedere questi splendidi vestiti in occasione delle occasioni speciali disseminate lungo tutto l’anno. Tra gli abiti tipici di ogni giorno indossati dalla popolazione khmer troviamo il krama, la tipica sciarpa cambogiana che può essere usata in mille modi diversi che vanno dal riparare dal sole sino al trasporto di oggetti. Altro abito popolare tipico della Cambogia è il sampot, una sorta di comodo sarong che viene indossato sia dagli uomini che dalle donne.

Danze tradizionali

La danza è un’arte molto importante nella cultura cambogiana, tanto che le leggende sull’origine del paese raccontano che la nascita della Cambogia si deve all’unione di un re e di una danzatrice celeste. Viaggiando in Cambogia ti accorgerai come la danza è ovunque, in strada, sui manifesti ed anche nei templi di Angkor. Le principali forme di danza cambogiana sono tre: popolare, sacra e classica. Quella oggi più diffusa è quella classica, tuttavia i tempi stanno cambiando e nonostante la grande considerazione di cui gode, la danza deve competere con le forme di intrattenimento moderne e la mancanza di trasmissione ai giovani.

Il cibo

La cucina tradizionale cambogiana è soprattutto composta da noodles, zuppe, curry e vari piatti di carne e pesce sia grigliati che fritti. I cambogiani sono particolarmente abili nella creazione di composti, a partire da ingredienti freschi e seguendo antiche ricette tramandate nel tempo.

Il risultato è un concentrato che esalta il sapore di tutti gli ingredienti presenti. Tra le più famose sono la pasta di pesce e la pasta di gambero, le troverai ovunque ad accompagnare il tuo amok, piatto nazionale a base di pesce, oppure il tuo granchio grigliato.

La cucina della Cambogia sarà sicuramente una piacevole scoperta di cui sarai felice.

Le cerimonie

Il calendario cambogiano vede la presenza di numerose festività, tanto che praticamente in ogni mese dell’anno troverai delle cerimonie a cui assistere. La più popolare è probabilmente il capodanno khmer che si tiene ad inizio aprile. In quest’occasione i cambogiani fanno tre giorni di festa, scendendo nelle strade riccamente ornati, con un’espressione di speranza e ringraziamento in volto. Altra festività molto importante si svolge nella seconda metà di ottobre, quando in occasione della festa dell’acqua vene celebrata l’inversione delle acque del Tonlè Sap. Tra le altre feste il Pchum Ben e la festa dell’aratura reale.

In conclusione, la cultura della Cambogia è estremamente varia e complessa, viaggiando nella terra dei khmer avrai modo di approfondirne la conoscenza e conoscerla in ogni sfaccettatura.

Cerca il tuo volo per la Cambogia

Cerca il tuo albergo in Cambogia.

Cerca il tuo tour in Cambogia

Gli autori

Pietro & Nick si occupano dal 2014 in maniera indipendente di promozione turistica sul web di paesi dell'Asia Centrale e del Sud Est Asiatico.

Da allora oggi hanno realizzato un network di siti web che è il punto di riferimento per i viaggiatori italiani che intendono scoprire questa affascinante zona del mondo.

CAMBOGIA.NET è la guida online gratuita per organizzare facilmente e in autonomia il tuo viaggio in Cambogia.

In collaborazione con

CamboTicket